Il 19 dicembre scorso è morto Norman Gimbel, Membro dell’Academy Motion Picture dal 1970,  uno dei grandi songwriters americani del secolo scorso, che ha lavorato sia per il cinema che per la televisione.

Figlio di immigrati ebrei austriaci, era nato a Brooklyn il 16 novembre del 1927, costruendosi la propria carriera in ambito musicale da autodidatta.

Tra i suoi primi lavori negli anni Cinquanta ricordiamo la canzone A Whale of a Tale’ cantata da Kirk Douglas nel film  20.000 leghe sotto i mari. Nello stesso decennio, sotto la guida del suo mentore Frank Loesser, approda anche nel mondo del musical sui palcosceni di Broadway.

Negli anni Sessanta è artefice della trasposizione in inglese delle più celebri canzoni brasiliane, da Antônio Carlos Jobim con The Girl from Ipanema a Luiz Bonfá e Baden Powell (da non confondere con il papà dei boyscout…), e francesi: in particolare due canzoni di Michel Legrand per Les Parapluies de Cherbourg, e ancora Gilbert Bécaud e Toots Thielemans.

Nel 1967 Gimbel si trasferisce a Los Angeles iniziando proficue collaborazioni con i grandi musicisti del periodo, tra cui: Elmer Bernstein, Bill Conti, Jack Elliott, Charles Fox, Dave Grusin, Maurice Jarre, Quincy Jones, Fred Karlin, Francis Lai, Peter Matz, Lalo Schifrin e David Shire, ottenendo ben 4 nomination ai Golden Globe nella sua catagoria.

Negli anni Settanta vince due Grammy (l’Oscar della musica) e un Oscar insieme a Shire per la canzone It Goes Like It Goes del film Norma Rae. Sigla inoltre i main theme di varie serie di successo quali The Bugaloos, Happy Days, Laverne & Shirley, Angie, Lifestyles of the Rich and Famous e Wonder Woman, che saranno riprese innumerevoli volte nel corso dei decenni successivi. Le sue musiche e canzoni sono state utilizzate, nel corso degli anni, con successo in oltre un centinaio di pellicole tra cui ci piace ricordare: Harry a pezzi (Deconstructing Harry, 1997), Prova a prendermi (Catch Me If You Can, 2002), V for Vendetta e Mr. & Mrs. Smith entrambi del 2005,  Shall We Dance? (2004), 2046 e Bella (2006) e i fantascientifici  The Invasion (2007) e  Click (2006).

Stessa situazione anche per la sua versione di The Girl from Ipanema che è stata ripresa centinaia di volte, ultimamente, nel 2017, nel primo episodio della serie televisiva Dirk Gently: Agenzia di investigazione olistica e  nel 2018 nel kolossal fantascientifico Pacific Rim – la rivolta.

La morte è avvenuta serenamente nella sua abitazione a Montecito il 19 dicembre 2018, comunicata dai figli Tony e Peter e dalle figlie Nelly e Hannah.