Seleziona Pagina

CAPTCHA! – CENTO PAROLE

CAPTCHA! – CENTO PAROLE
Nuovo esordio in questo numero di Cento parole con Giancarlo Manfredi. L’autore ha collaborato con le riviste Fondazione, Next e Living Force. Al suo attivo ha diverse pubblicazioni in raccolte letterarie; come curatore, ha prodotto l’antologia Wakati Ujao. Direttore dello storico sito WebTrek Italia, è stato vincitore e finalista di numerosi premi letterari tra i quali Jules Verne, Space Prophecy, Premio Italia, Cyber94, Galassia-Piacenza, Scheletri…

Drabble molto fantacriptico, quello di oggi, per cui occorrerà chiarire un paio di punti se: 1) non siete amanti o non avete letto lo scrittore inglese Douglas Adams, e in particolare le avventure dell’investigatore Dick Gently; 2) non conoscete l’assonanza inglese dell’acronimo captcha, che dà luogo a una frase con altro significato.

Ebbene, questo non è il luogo in cui poter svelare i due punti, ma basta fare una ricerca in Rete e tutto sarà chiaro. Buona caccia!

t.c.b.

 

CaPtcHa! di Giancarlo Manfredi

 

L’insegna lampeggia “Cyber-Investigazioni Olistiche” perché Miller si occupa di minori scomparsi con un metodo non convenzionale.

È quello che racconta ai suoi clienti, il silenzio digitale come agire comunicativo fondato su strutture metalinguistiche: ogni adolescente alla ricerca di un’identità si lascia dietro una traccia analogica.

Ma ora che oltre quella porta blindata le sue ottiche integrate captano ciò che resta di un’orgia – droghe, armi e sangue – Miller sa che la realtà non ha più nulla da comunicargli.

Eppure, pensa connettendosi con la centrale di Polizia, non può essere casuale se, per identificarsi come essere umano, deve digitare un glifo significante: “CaPtcHa”.

 

Questo racconto è World © di Giancarlo Manfredi. All rights reserved.

 


(Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto di cento parole)

 

CAPTCHA! – CENTO PAROLE, di Giancarlo Manfredi

Nell’immagine una tavola del disegnatore inglese Roger Dean: Door of perception

 

 

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner