Seleziona Pagina

SALUTO ALLA TERRA ˗ CENTO PAROLE

SALUTO ALLA TERRA ˗ CENTO PAROLE
Oggi un drabble di un autore che avevamo già letto tempo fa in tre occasioni: Paolo Marongiu. A questo link potete leggere i suoi microracconti.

La sua nuova storia è ambientata sulla Terra, ma il punto di vista dei protagonisti, come dire… non è esattamente terrestre.

t.c.b.

 

Saluto alla Terra, di Paolo Marongiu

«Preziosissimo Popolo di Pianetazzurro; è giunto il tempo del distacco. Facciamo rientro alla nostra lontana galassia dopo un lungo e proficuo periodo di convivenza con voi. Colmi di gratitudine per la vostra leale accoglienza, ripartiamo arricchiti dal patrimonio che avete condiviso con noi: una inestimabile conoscenza della natura, un’intelligenza profonda, una filosofia raffinata, un umorismo delizioso.

Vi auguriamo di perseverare nella vostra soavità, lontano dalle avversità sempre in agguato, in particolare dalla violenza del bipede terricolo. Continuate anche per noi a danzare nel vostro straordinario oceano.»

(Si ringrazia per la traduzione Omar Ponaguloi, massimo esperto di linguaggio dei delfini).

Il racconto “Saluto alla Terra è World © di Paolo Marongiu. All rights reserved.


(Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto di cento parole)

 

 

SALUTO ALLA TERRA ˗ CENTO PAROLE

Nell’immagine, un quadro di Anna Zennaro

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner