Seleziona Pagina

ALLE SOGLIE DELL’INCREDIBILE (1971-1974)

ALLE SOGLIE DELL’INCREDIBILE (1971-1974)

Alle soglie dell’incredibile (Aux frontières du possible) è una serie televisiva franco-tedesca andata originalmente in onda tra il 1971 e il 1974. Composta di 13 episodi della durata di 50’ circa ciascuno, divisa in due cicli (oggi le chiameremmo stagioni), in Italia si vide nel circuito delle reti private alla fine degli anni Settanta con i titoli alternativi di Alle soglie dell’impossibile e Ai confini dell’impossibile. In seguito, nel 1982, fu replicata dall’allora Telemontecarlo. In home video è disponibile dal 2011 in doppio DVD in lingua francese e tedesca.

alle soglie dell'incredibile alle soglie dell'incredibileSi tratta di un mix piuttosto riuscito e innovativo d’indagine poliziesca e fantascienza; una sorta di precursore della serie The X-Files di Chris Carter. I protagonisti sono, infatti, due giovani ufficiali del BIPS (Bureau International de Prévention Scientifique), un organismo dell’ONU incaricato di proteggere il mondo dall’uso delle più recenti scoperte scientifiche a fini criminali e di risolvere enigmi che sconcertano la polizia e gli scienziati di tutto il mondo. I temi spaziano dall’esistenza di forme di vita extraterrestre alla trasmissione del pensiero a distanza e alla clonazione. I due agenti sono Yann Thomas (Pierre Vaneck) e Barbara Andersen (Elga Andersen) che rispondono agli ordini del direttore Courtnay Gabor (Jean-François Rémi). Altri personaggi ricorrenti sono la segretaria dell’agenzia (Yvette Montier) e il commissario Chalier (Roger Rudel). Due soli registi si alternano alla direzione degli episodi: Victor Vicas (7 episodi) e Claude Boissol (6 episodi).

La serie è basata sul romanzo L’Espionnage scientifique (1971) di Jacques Bergier, autore che con Louis Pauwels scrisse il best seller internazionale Il mattino dei maghi (1960), all’origine del movimento controculturale degli anni Sessanta chiamato realismo fantastico, una corrente di pensiero che mirava a studiare aree generalmente escluse dalla scienza ufficiale. La serie fu ideata da Henri Viard, che coinvolse lo stesso Bergier, e prodotta per il secondo canale della televisione nazionale francese (ORTF).

GLI EPISODI

Dove non indicato il titolo italiano, non disponibile, è fornita una traduzione letterale dell’originale. La data di prima trasmissione tra parentesi si riferisce a quella francese.

Stagione 1 (1971)

1.1 Le dossier des mutations V (Lett.: Il file delle mutazioni V, 4/10/1971)

Uno scienziato pazzo cerca di portare il mercato mondiale nel caos mettendo in commercio diamanti coltivati ​​nelle prugne.

1.2 Attention: nécroses mentales (Lett.: Attenzione: nevrosi mentali, 11/10/1971)

Al loro ritorno dallo spazio, degli astronauti sono affetti da attacchi di rabbia.

1.3 Terrore al rallentatore (Terreur au ralenti, 18/10/1971)

Tutti gli abitanti di un villaggio dell’Alta Provenza sono soggetti a uno strano fenomeno: vivono al rallentatore.

1.4 Menace sur le sixième continent (Lett.: Minaccia sul sesto continente, 25/10/1971)

Alcune navi affondano in modo misterioso e un’organizzazione criminale chiede agli armatori di assicurarle contro questo genere di rischio…

1.6 L’homme radar (Lett.: L’uomo radar, 4/11/1971)

Alcuni incidenti aerei sono probabilmente provocati da un uomo che emette iperfrequenze.

1.7 Protection spéciale ultra-sons U (Lett.: Protezione speciale a ultrasuoni, 11/11/1971)

Un sistema elettronico consente di ascoltare a distanza anche attraverso le pareti più spesse.

Stagione 2 (1974)

2.1 L’ultima difesa (Le dernier rempart, 23/2/1974)

Un misterioso fenomeno si manifesta in una piccola cittadina nei sobborghi di Parigi.

2.2 Le cabinet noir (Lett.: Il gabinetto nero, 2/3/1974)

Apparentemente senza motivo, misteriosi omicidi vengono commessi nelle sale cinematografiche.

2.3 Les hommes volants (Lett.: Uomini volanti, 9/3/1974)

L’agenzia indaga su delle apparizioni di dischi volanti in Finlandia.

2.4 Meurtres à distance (Lett.: Omicidio a distanza, 16/3/1974)

Da un sottomarino atomico posto sotto la banchisa polare viene tentato un esperimento di comunicazione a distanza ma qualcosa va storto…

2.5 Attenti al Minotauro (Alerte au minotaure, 23/3/1974)

Un cavallo che non ha mai vinto una gara muore poco dopo aver conquistato il suo primo trofeo.

2.6 I creatori d’immagini (Les créateurs de visible, 30/3/1974)

Alcuni leader politici morti da tempo ricompaiono all’improvviso. Il responsabile è forse uno scienziato di un laboratorio canadese.

2.7 L’effaceur de mémoire (Lett.: Cancellazione della memoria, 6/4/1974)

Casi d’improvvisa perdita di memoria si verificano in Canada, incluso il presidente di un tribunale che subito dopo si suicida.

CREDITI

Creato da: Henri Viard e Jacques Bergier.
Scritto da: Henri Viard, Jacques Bergier e Jean Sacha.
Con: Pierre Vaneck, Jean-François Rémi, Elga Andersen, Yvette Montier e Roger Rudel.
Paese: Francia/Germania Ovest.
Anno: 1971-1974               
Episodi: 13
Durata: 50’ circa.

 

L'Autore

Roberto Azzara

(Caltagirone, 1970). Grande appassionato di cinema fantastico, all'età di sette anni vide in un semivuoto cinema di paese il capolavoro di Stanley Kubrick “2001: odissea nello spazio”. Seme che è da poco germogliato con la pubblicazione del saggio “La fantascienza cinematografia-La seconda età dell’oro”, suo esordio editoriale. Vive e lavora a Pavia dove, tra le altre cose, gestisce il gruppo Facebook “La biblioteca del cinefilo”, dedicato alle pubblicazioni, cartacee e digitali, che parlano di cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *