Seleziona Pagina

MOONDUST, ISTALLAZIONE PER I CINQUANT’ANNI DALLO SBARCO SULLA LUNA

MOONDUST, ISTALLAZIONE PER I CINQUANT’ANNI DALLO SBARCO SULLA LUNA

A cinquant’anni dallo sbarco sulla luna, la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, a Milano, presenta il suo nuovo progetto multimediale intitolato Moondust che sarà aperto al pubblico a ingresso libero dal 27 al 30 giugno 2019, dalle ore 15.00 alle 21.00.

Non tutti ricordano che nelle prime missioni lunari vi fu il timore di entrare in contatto con microorganismi patogeni sconosciuti, che, una volta riportati sulla Terra, avrebbero potuto rappresentare un rischio per l’umanità. Si parlava di una possibile vendetta lunare. Per questo motivo, gli astronauti dell’Apollo 11 dovettero osservare una rigorosa quarantena mentre venivano condotti tutti gli accertamenti necessari.

Moondust è un progetto multimediale composto da un’installazione interattiva e da un VR 360° che permette di sperimentare la vicenda dal punto di vista di Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins.

Cosa hanno provato una volta tornati sulla Terra, ma ancora separati dal resto dell’umanità? Che segno ha lasciato loro l’esperienza lunare e la sua conclusione?

Ormai abituati a una situazione fisica ed emotiva claustrofobica, gli astronauti dovettero vivere isolati per circa venticinque giorni. In questo limbo che è la quarantena, gli astronauti si trovano divisi tra due mondi: al di là del vetro dell’oblò dell’air stream (il veicolo dove si svolse la prima fase della quarantena) l’umanità li aspetta e li saluta; lì ci sono le aspettative, le questioni irrisolte, il futuro. Dall’altra parte, il ricordo della Luna è ancora fresco e invadente, e per questo alterato, e pensieri più intimi si mescolano ai loro compiti sulla Luna. Proprio questi trovano spazio nell’installazione interattiva, dove l’utente è invitato a esplorare e fruire tre percorsi narrativi diversi riguardanti le paure e le certezze che accompagnarono l’esperienza lunare dei tre astronauti.
Un’esperienza virtuale e fisica unica e particolarissima che attende coloro che parteciperanno all’evento presso la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, sita presso l’ex-Manifattura Tabacchi in viale Fulvio Testi 121 a Milano, raggiungibile con la linea metropolitana  M5 Bicocca.

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner