Seleziona Pagina

LE FOSSE DI INVASIONE – CENTO PAROLE

LE FOSSE DI INVASIONE – CENTO PAROLE
Per la rubrica Cento parole un drabble scritto da Franco Giambalvo, che già avevamo letto nella ministoria Voodoo Manufactory International Inc.

La storia di oggi, fantascientifico sketch d’azione, ci porta in Groenlandia…

 

Le fosse di invasione, di Franco Giambalvo

Ogni tanto le segnalavano e MauriMon accendeva il suo SnowTruck e partiva su per le colline della Groenlandia. Erano ancora tantissime le fosse di invasione: dischi volanti sepolti nel ghiaccio in cui si erano infilati. Si era saputo solo del caso riproposto nel film La cosa da un altro Mondo, ma ce ne erano almeno altre duemila!

Questa volta lo aveva segnalato Meridian26: buca a 72°36’16.5 nord, 42°58’38.3 gradi ovest. Eccolo qui il piccolo bastardo: un disco volante sotto il ghiaccio trasparente. Non si voleva rischiare, vero? MauriMon estrasse la bomba alfa e in un secondo tutto era finito. Al prossimo!

 

Questo racconto è World © di Franco Giambalvo. All rights reserved.

 

La Redazione avvisa che la rubrica Cento parole da oggi sarà sospesa per tornare a fine estate o inizio autunno. Nel frattempo attendiamo tanti nuovi drabble da pubblicare.
Grazie a tutti gli autori che hanno partecipato!

(Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto di cento parole)

 

Nell’immagine, artwork del videogioco Destiny.

L'Autore

Franco Giambalvo

Appassionato di fantascienza credo da sempre, ma scoperto di esserlo in quarta elementare quando lo hanno portato a vedere "La Guerra dei Mondi" di Byron Haskin: era il 1953 e avrebbe compiuto nove anni in quell'autunno. In seguito ha potuto scrivere con l'aiuto di Vittorio Curtoni e ha pubblicato un romanzo, che al momento è stato del tutto ignorato, sia dagli Editori, sia dai lettori. Ma non si lamenta troppo: ama la fantascienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *