Seleziona Pagina

ATTACK ON KEPLER 442 B – CENTO PAROLE

ATTACK ON KEPLER 442 B – CENTO PAROLE
Attack on Kepler è un nuovo drabble, di genere fantascientifico, per la penna di Francesco Antonio Suriano che tempo fa ci aveva già intrattenuto con un paio di storie brevi. Le troviamo qui.

Nel microracconto di oggi, ambientato sull’esopianeta Kepler-442 b, gli umani si stanno dando alla pazza gioia…

t.c.b.

 

Attack on Kepler 442-b: l’arma finale, di Francesco Antonio Suriano

 

Con la fine delle Guerre Intergalattiche, il lungo periodo della Grande Euforia su Kepler 442b significò divertimento a tutto spiano.

Un giorno, improvvisamente, ogni comunicazione con l’esterno cessò. Inutili i tentativi di ripristinarle. Ma i robot continuavano a produrre ricchezza, gli Umani a divertirsi.

Col tempo i costumi si rilassarono, il senso della comune appartenenza e della storia si affievolirono, Terra diventò un nome privo di senso. Pochi ormai quelli che favoleggiavano di un Pianeta Azzurro, di dure lotte per l’esistenza e la libertà.

Quando arrivarono gli Invasori, nessuno pensò di diffondere il jodel di Indian love call.

 

 

Il racconto Attack on Kepler è World © di Francesco Antonio Suriano. All rights reserved.

 

Nell’immagine di anteprima: Jack Vettriano, The Singing Butler

(Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto fantastico di cento parole)

 

 

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *