Seleziona Pagina

LA FOX CANCELLA THE PASSAGE

LA FOX CANCELLA THE PASSAGE

A causa del basso indice di ascolti e di problemi nel cast tecnico (e forse anche in seguito alla fusione con la Disney), la Fox ha cancellato dopo solo una stagione la serie fanta-horror The passage, adattata per la televisione da Elizabeth Heldens che vedeva come produttori esecutivi la stessa Heldens insieme a Matt Reeves, Ridley Scott, David W. Zucker, Adam Kassan e Jason Ensler.

La serie, a parere dei critici (e probabilmente del pubblico) giudicata troppo “lenta” è stata tratta direttamente dalla trilogia scritta da Justin Cronin.
Il focus della storia era incentrato sulla ricerca segretissima di una cura straordinaria destinata a diventare panacea universale, i cui rischi in progress nascono dall’origine vampiresca del sangue utilizzato.
Dopo l’iniziale contagio di uno degli scienziati fautori della scoperta si decide di testare (e affinare il dosaggio) utilizzando detenuti con scarse possibilità di ottenere la libertà finché la scelta si sposta su un soggetto più giovane, Amy (la brava Saniyya Sidney), una bambina afroamericana da poco rimasta orfana: una scelta che scatena il rifiuto e la reazione di Brad Wolgast (Mark-Paul Gosselaar), uno dei responsabili delle squadre di reclutamento dell’impianto segreto che la rapisce e inizia con lei una breve fuga.

Una notazione d’interesse per i fans: la serie si sarebbe dovuta concludere con un’ultima stagione (ovviamente dopo un numero imprecisato di altre in funzione del successo di pubblico che non c’è stato) dove il contagio, circa un centinaio di anni dopo, ha travolto la ricerca e si ormai diffuso per il mondo.

Tra gli altri interpreti di The Passage ricordiamo Jamie McShane, Caroline Chikezie, Emmanuelle Chriqui, Brianne Howey, McKinley Belcher III, Henry Ian Cusick and Vincent Piazza.

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *