Seleziona Pagina

Teyonah Parris star di ‘WandaVision’: da Off Broadway a Marvel Superhero

Teyonah Parris star di ‘WandaVision’: da Off Broadway a Marvel Superhero

Teyonah Parris ha aspettato sette anni tra un concerto e l’altro, ma vorrebbe non averlo fatto.

È troppo lungo!’ ha dichiarato l’attrice di ‘WandaVision’ nell’ultimo episodio di Stagecraft, il podcast teatrale di Variety. ‘Quel muscolo deve essere usato più regolarmente. […] Ho dimenticato cosa può fare fisicamente e mentalmente al mio strumento, e a me come essere umano che deve usare il proprio corpo come un vaso per raccontare [una] storia’.

Il suo ritorno sul palco nel 2018 è stato reso ancora più impegnativo dal progetto che ha intrapreso.

Dopo anni in cui si è guadagnata notorietà in lavori cinematografici e televisivi tra cui ‘Mad Men’ e ‘Dear White People’, è tornata sul palco interpretando l’impegnativo ruolo di Kaneisha nella premiere Off Broadway di ‘Slave Play‘.

È stato un intero processo di apprendimento solo per tornare su un palco, e poi accoppiarlo con l’intensità emotiva della storia individuale di Kaneisha e quella dell’intera commedia – mi sono davvero preparata!’ Parris ride al ricordo.

Per lei, erano i dettagli quotidiani, compreso il tragitto per il centro di Manhattan in inverno, a essere così diversi dalla bolla dei film e dei lavori televisivi.

Dimentichi come gli elementi influenzano la tua gola, la tua voce e la tua mente e ora mi cola il naso! … Erano davvero quelle cose molto tecniche di: come rimango con i piedi quando non ho pieno accesso al mio strumento? La mia voce è andata. Sono malata. Se prendo un Advil, influirebbe sulle prestazioni. Ma questo è il teatro. Non ci sono f-king cut! Devi capirlo in tempo reale!

Durante quella corsa Off Broadway, ‘Slave Play’ ha guadagnato l’attenzione e il plauso che alla fine l’avrebbe spinto a Broadway e gli sarebbe valso 12 nomination ai Tony.

Parris, tuttavia, non si è mossa con lo spettacolo, perché quando la corsa di Broadway è stata impostata, si era già impegnata in altri ruoli, inclusa la supereroina Monica Rambeau, una pioniera dei fumetti spesso trascurata che ha fatto il suo debutto in MCU nella serie ‘WandaVision’ prima di tornare in ‘Captain Marvel 2’.

L’amica della Parris e compagna di classe della Juilliard, Joaquina Kalukango, è entrata nel ruolo di Kaneisha e ha ottenuto una nomination ai Tony per la sua interpretazione. (Fonte Variety)

Per Parris, il suo lavoro Marvel rappresenta il raggiungimento di un obiettivo professionale che si era prefissata dopo l’uscita del primo film ‘Iron Man’.

Voglio essere un supereroe Marvel’ – l’ho detto per anni’, ha ricordato.

Ha conosciuto il personaggio di Monica Rambeau quando i fan su Twitter l’hanno identificata come attrice adatta al ruolo.

Parris ha rivelato le esigenze uniche di “WandaVision” e il suo mix di supereroi Marvel e omaggio alla sitcom classica, descrivendo il ‘bootcamp dei supereroi’ che ha preparato il cast a cambiare il proprio stile di recitazione poiché ogni episodio si spostava in un diverso decennio.

Negli anni ’50, ok, hai un pubblico dal vivo, quindi è solo un altro personaggio che aggiungi“, ha spiegato Parris. “Ma negli anni ’70, aggiungi una risata, quindi dici una cosa e poi devi prenderti un po’ di spazio per lasciare che l’idea della risata faccia effetto. Il modo in cui cambiano le prestazioni nel mutare dei decenni è però solo una cosa fisica, il che  è stato davvero divertente da interpretare.”

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner