Seleziona Pagina

NETFLIX IN TRATTATIVE PER COMPRARE IL GRAUMAN’S EGYPTIAN THEATRE

NETFLIX IN TRATTATIVE PER COMPRARE IL GRAUMAN’S EGYPTIAN THEATRE

L’indiscrezione uscita su Variety segue il pesante j’accuse lanciato da registi e attori – l’ultima è stata Helen Mirren al recente CineCon di Las Vegas – nei confronti della potente piattaforma streaming mondiale. Così, quando Ted Sarandos, chief content officer di Netflix, nonché membro del consiglio di amministrazione dell’American Cinematheque, non ha contestato la notizia c’è stata subito una corsa ad approfondire. Per Netflix, che ha già una piccola sala di proiezione in zona, l’acquisizione – che prevede comunque una co-gestione del locale – servirebbe per dare maggior enfasi alle anteprime e agli eventi importanti relativi al suo business.

Il Grauman’s Egyptian Theatre, teatro costruito in stile egizio con le sue grandi colonne e una riproduzione della Sfinge, fu costruito nel 1922 per volere di Sid Grauman e venne inaugurato dalla premiere del Robin Hood interpretato da Douglas Fairbanks, Wallace Beery, Sam De Grasse, Enid Bennett e Alan Hale. Poi il declino fino alla chiusura nel 1992, quando per un milione di dollari l’American Cinematheque ha rilevato il celebre cinema-teatro posto su Hollywood Boulevard, vicino la McCadden Place, salvo poi spendervene ben 12,8 per rinnovarlo e riportarlo agli antichi fasti e quindi adibirlo a proiezioni, corsi, incontri, eventi e molto altro.

Fonti interne a Netflix hanno nel frattempo detto che l’accordo non influenzerà il rapporto di Netflix con le catene teatrali indipendenti, come Landmark e Ipic, che mostrano i suoi film.

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *