Seleziona Pagina

LA CARICA DEI 500 PER DON ROSA AL MUSEO WOW DI MILANO

LA CARICA DEI 500 PER DON ROSA AL MUSEO WOW DI MILANO

Quando questo incontro con relativa sessione di autografi era stato pensato e organizzato, si sperava in un successo di almeno 200 persone. Don Rosa aveva dato la sua disponibilità per 150 firme, pensando a più firme per ogni partecipante.

Tuttavia, come si dice, l’uomo propone e Dio dispone… e così il 15 maggio al Museo Wow di viale Campania, a Milano, c’è stata una vera e propria invasione con quasi 500 persone tra appassionati e semplici curiosi venuti a salutare una delle firme più importanti dell’attuale universo fumettistico Disney!

Un artista come lui, abituato all’omaggio che gli viene tributato in tanti Paesi, soprattutto nell’esigente Europa, è rimasto veramente impressionato dalla partecipazione massiccia e, ancora di più, dall’apprezzamento per la sua opera tanto che ha scherzato con il pubblico presente con curiosità, aneddoti e battute.

Dotato di una resistenza veramente straordinaria, Don Rosa ha firmato per cinque ore, senza lasciare il tavolo neppure un minuto, scambiando commenti con tutti i fan che si sono alternati sulla sedia davanti a lui, sollecitando di farsi fotografare con lui mentre tracciava almeno 230 autografi, scegliendo con cura tra i suoi pennarelli il colore più adatto al soggetto da firmare.

L’attenzione al suo pubblico ha toccato il massimo nel breve intervallo di chiacchierata: pochi minuti (per poter riprendere subito a firmare libri, fumetti, disegni e quant’altro gli veniva sottoposto) in cui non ha voluto nessun intervento ufficiale del Museo, bensì preferendo che le domande venissero direttamente dal pubblico presente. E sono state domande assai diverse tra loro, ben poste e con il giusto approfondimento, tanto che lui ne era evidentemente felice, rispondendo mai in modo banale ma sempre con attenzione e passione.

Così, stanco ma soddisfatto, alle 20:30 ha finalmente apposto l’ultima firma per l’ultima persona del pubblico rimasta munita dell’ultimo numerino (si, era stato necessario stabilire un numero chiuso per la sessione di autografi…).

Dell’abbraccio che i lettori e gli appassionati italiani sono riusciti a dargli in questa memorabile giornata, possiamo essere tutti orgogliosi. Soprattutto quanti hanno affrontato un lungo viaggio, magari senza riuscire a conquistare neppure il suo autografo. Ma, forse per la prima volta in un evento di questo genere (almeno a mia memoria), esserci ha acquisito un valore di testimonianza di cui potersi fregiare!

 

Don Rosa

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner