Dopo un ictus che l’aveva colpito qualche giorno prima mentre si trovava nella sua casa a Sherman Oaks, la mattina del 4 marzo presso il Saint Joseph Hospital di Burbank (Los Angeles), è morto per un improvviso quanto massivo attacco di cuore l’attore americano Coy Luther Perry III, più conosciuto come Luke Perry, meglio noto per essere stato Dylan McKay, nella serie televisiva Beverly Hills 90210 e l’omonimo protagonista nella serie fantascientifica Jeremiah.

Nato a Mansfield l’11 ottobre 1966, Perry aveva studiato da attore a Los Angeles debuttando a 16 anni in due soap opera della Abc, Lovin and Another World. Era un volto noto e familiare per la vasta messe di presenze: in tv aveva debuttato nella serie fantascientifica Voyagers! Viaggiatori nel tempo (1982) e partecipato anche a Will & Grace, Oz, Law & Order, Body of proof, Major Crimes e Criminal Minds.

Molto prolifica la sua presenza al cinema dove ha partecipato all’horror Buffy – L’Ammazza Vampiri (Buffy the Vampire Slayer, 1992), regia di Fran Rubel Kuzui; al kolossal fantascientifico Il quinto elemento (Le cinquième élément, 1997), diretto da Luc Besson; e ancora ai thriller-horror per la tv Invasione letale (Invasion, 1997) per la regia di Armand Mastroianni, Mistero alle Bermuda (Triangle, 2001) di Lewis Teague, The Descent – Al centro della terra (2005) di Terry Cunningham e nello stesso anno al catastrofico Supernova di John Harrison.

Va ricordato che ha anche dato la voce a importanti personaggi dei cartoon come nel caso de I Simpson come fratello di Krusty il clown, o ancora nelle serie The Incredible Hulk e Biker Mice From Mars.

In tempi più recenti, dall’autunno 2016 era nel cast del teen-thriller sovrannaturale Riverdale. Grande cordoglio è stato espresso sia dal cast della nuova versione di Beverly Hills che dai colleghi di Riverdale.

Lo piangono i figli Jack and Sophie, la sua ultima fidanzata Wendy Madison Bauer che avrebbe dovuto sposare a breve, l’ex-moglie Minnie Sharp, sua madre Ann Bennett insieme al patrigno Steve,