Seleziona Pagina

BRIAN DENNEHY È MORTO ALL’ETA’ DI 81 ANNI

BRIAN DENNEHY È MORTO ALL’ETA’ DI 81 ANNI

In questo periodo di difficoltà un po’ per tutti, Sergio Giuffrida che di solito si interessa a riportare notizie correlate allo spettacolo e alla fantascienza, è stato piuttosto male.

Nessuno gli ha fatto tamponi, ma lui e la sua campagna hanno avuto febbre alta e, addirittura, la mamma della sua compagna è deceduta in una Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) di triste attualità.

Siamo d’accordo con Sergio che, in attesa del suo completo recupero, prevedibile a breve, lui mi invierà lo spunto per le notizie che vorrebbe farci sapere e io le scriverò qui. Grazie per la comprensione.

Brian Dennehy aveva raggiunto la notorietà nel ruolo dello sceriffo Will Teasle in Rambo.

Nell’ambito fantascientifico è noto, anche da noi, per aver recitato tra i protagonisti nel film Cocoon  e in Cocoon 2 – Il Ritorno. Ripete il suo ruolo, in un cameo, nella parte finale della pellicola, di Walter, il leader degli alieni.

Ha recitato in molti altri film, quali Presunto Innocente, A prova di errore, Gorky Park, Silverado, F/X Effetto mortale, Romeo + Giulietta, Tommy Boy e Knight of Cups.

Ha vinto come Miglior attore, interpretando Willy Loman, il Golden Globe per il film televisivo Death of Salesman (Morte di un commesso viaggiatore).

La triste notizia è stata comunicata via Twitter dalla figlia Elizabeth, in cui afferma che il decesso è avvenuto per cause naturali:

È con il cuore gonfio che annuncio la morte di nostro padre Brian avvenuta la scorsa notte (15 aprile) per cause naturali, non per il Covid. È stato un uomo di grande vita, grandissima generosità, orgoglioso e devoto alla famiglia come padre e come nonno. Mancherà alla moglie Jennifer, alla famiglia e ai suoi moltissimi amici.

A questo proposito, la figlia (Elizabeth Dennehy), anche lei attrice, ha recitato tra l’altro in Star Trek: The Next Generation, nel ruolo del Tenente Shelby.

 

Foto di copertina di ITV/Shutterstock Brian Dennehy 2001

Articolo scritto da

L'Autore

Franco Giambalvo

Appassionato di fantascienza credo da sempre, ma scoperto di esserlo in quarta elementare quando lo hanno portato a vedere "La Guerra dei Mondi" di Byron Haskin: era il 1953 e avrebbe compiuto nove anni in quell'autunno. In seguito ha potuto scrivere con l'aiuto di Vittorio Curtoni e ha pubblicato un romanzo, che al momento è stato del tutto ignorato, sia dagli Editori, sia dai lettori. Ma non si lamenta troppo: ama la fantascienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner