Seleziona Pagina

Ritardi e cambi di palinsesti per i sequel di ‘Star Wars’ e ‘Avatar’

Ritardi e cambi di palinsesti per i sequel di ‘Star Wars’ e ‘Avatar’

Nuove date per i sequel di Star Wars e Avatar!

Il pubblico in crisi di astinenza dalle grandi saghe fantastico-fantascientifiche dovrà aspettare ancora un po’ per raggiungere Pandora o una galassia ancora più famosa molto, molto lontana…

Con i casi di coronavirus in aumento negli Stati Uniti e la diffusione di nuovi hotspot in tutto il mondo, la Disney ha annunciato importanti cambiamenti nel calendario delle uscite dello studio. In particolare, l’epica trasformazione del debutto cinematografico comporta un ritardo di un anno dei suoi film “Star Wars” e dei sequel previsti di “Avatar”.

Lo studio prevede ancora di dominare il cinema durante le vacanze quando si spera che i cinema potranno riaprire. Ogni anno tra il 2022 e il 2028, Disney rilascerà una nuova avventura “Star Wars” o un follow-up di “Avatar“.

I sequel di Avatar di James Cameron, che rimandati da molto tempo, verranno ora presentati in anteprima a dicembre, a partire dal 2022, secondo questo calendario: “Avatar 2” (16 dicembre 2022), “Avatar 3” (20 dicembre 2024), “Avatar 4” ( 18 dicembre 2026) e “Avatar 5” (22 dicembre 2028).

La seconda puntata di “Avatar”, che inizialmente avrebbe dovuto essere aperta nel 2014, debutterà 13 anni dopo il primo film.

Nel frattempo, un trio di film di “Star Wars” debutterà intorno a Natale ogni due anni a partire dal 2023. Il primo dei tre film verrà lanciato il 22 dicembre 2023 e due follow-up arriveranno nei cinema il 19 dicembre 2025 e 17 dicembre 2027. Lo studio ha tenuto le carte vicine al petto su ciò che questi film comporteranno.

La notizia rappresenta un enorme cambiamento nelle date di uscita svelato da Disney, mentre i cinema rimangono chiusi a causa della pandemia di coronavirus.

“Mulan”, un remake live-action del classico fumetto, è stato rimosso dai calendari di rilascio. Doveva arrivare sul grande schermo il 21 agosto, una data che sembrava sempre più improbabile poiché i cinema globali non sono stati in grado di aprirsi in misura significativa.

È interessante notare che la data di uscita di giovedì non includeva “The New Mutants“, il thriller di supereroi che lo studio ha ereditato da Fox.

Per ora, l’avventura a fumetti, spesso ritardata, è ancora prevista per il rilascio il 28 agosto 2020.

In un’altra curiosa mossa, la Disney ha ritardato ‘La storia personale di David Copperfield’, un adattamento del romanzo di Charles Dickens dal suo banner Searchlight, di appena due settimane al 28 agosto 2020.

Non è chiaro come la situazione della salute pubblica possa essere migliorata in così poco tempo.

Un altro titolo di Searchlight, il dramma comico di Wes Anderson “The French Dispatch“, è stato rimosso dal calendario della Disney, mentre il film horror del produttore Guillermo del Toro “Antlers” è stato rinviato al 19 febbraio 2021.

L’ultimo duello” di Ridley Scott, un’epopea storica con Ben Affleck e Matt Damon, era originariamente previsto per l’uscita limitata a Natale 2020 e invece sarà aperto in tutta la nazione il 15 ottobre 2021. Il film era stato visto come un potenziale contendente all’Oscar.

La Disney non ha spostato del tutto i film dal 2020.

Il nuovo capitolo giallo di Kenneth Branagh made in Agatha Christie, ‘Death on the Nile’ è stato spostato indietro di due settimane al 23 ottobre 2020.

Più avanti nel corso dell’anno, il film horror soprannaturale ‘The Empty Man’ uscirà il 4 dicembre 2020.

Negli ultimi mesi, la Disney ha confuso tutta la sua lista.

Allo stato attuale, la ‘Vedova nera’ della Marvel è fissata per il 6 novembre 2020, l’anime della Pixar “Soul” verrà lanciata il 20 novembre 2020, l’avventura d’azione con Ryan Reynold ‘Free Gu’ è prevista per l’11 dicembre 2020, e il remake di ‘West Side Story’ di Steven Spielberg sarà presentato in anteprima il 18 dicembre 2020.

Tuttavia, è molto probabile che le date di uscita per qualsiasi film di qualsiasi studio rimangano fluide per il prossimo futuro.

Non ha ancora senso quando le sale cinematografiche di New York e Los Angeles, due dei più grandi mercati cinematografici del paese, saranno in grado di riaprire.

All’estero, tuttavia, potrebbe essere una grazia salvifica per la comunità espositiva, poiché i multiplex in altre parti del mondo hanno avuto più successo nei loro piani di riapertura in sicurezza.

 

L'Autore

Franco Giambalvo

Appassionato di fantascienza credo da sempre, ma scoperto di esserlo in quarta elementare quando lo hanno portato a vedere "La Guerra dei Mondi" di Byron Haskin: era il 1953 e avrebbe compiuto nove anni in quell'autunno. In seguito ha potuto scrivere con l'aiuto di Vittorio Curtoni e ha pubblicato un romanzo, che al momento è stato del tutto ignorato, sia dagli Editori, sia dai lettori. Ma non si lamenta troppo: ama la fantascienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner