Seleziona Pagina

Ms. Marvel debutta l’8 giugno su Disney+

Ms. Marvel debutta l’8 giugno su Disney+

Ms. Marvel è la nuova serie originale targata Marvel Studios che ha come protagonista Kamala Khan, un’adolescente americana musulmana che cresce a Jersey City. Gamer appassionata e instancabile scrittrice di fan-fiction, Kamala è una grande fan dei Super Eroi e ha un’immaginazione smisurata, soprattutto quando si parla di Captain Marvel.

Eppure, Kamala si sente invisibile sia a casa che a scuola; almeno finché non ottiene i superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. Sarà davvero più facile la vita con i superpoteri?

Iman Vellani interpreta Kamala Khan alias Ms. Marvel; il cast include anche Aramis Knight, Saagar Shaikh, Rish Shah, Zenobia Shroff, Mohan Kapur, Matt Lintz, Yasmeen Fletcher, Laith Naki, Azher Usman, Travina Springer e Nimra Bucha.

Gli episodi sono diretti da Adil El Arbi & Bilall Fallah, Meera Menon e Sharmeen Obaid – Chinoy. Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso e Bisha K. Ali sono gli executive producer. I co-produttori esecutivi della serie sono Sana Amanat e Trevor Waterson, e Bisha K. Ali è il capo sceneggiatore.

Nel 2013, la Marvel Comics aveva presentato Kamala Khan, un’adolescente pachistana americana del New Jersey che idolatra Carol Danvers, alias Captain Marvel. Nel 2014, Kamala aveva abilità sovrumane, la sua serie solista e il suo soprannome di supereroe – Ms. Marvel – rendendola il primo supereroe musulmano a essere il titolo di un fumetto Marvel.

Nove anni dopo, Kamala sta facendo ancora una volta la storia in “Ms. Marvel”, l’ultima serie Disney Plus dei Marvel Studios che ha debuttato martedì con il suo primo trailer. La serie debutterà l’8 giugno.

Iman Vellani ha vinto il ruolo del protagonista dopo un’ampia ricerca da parte dei Marvel Studios. È affiancata dal volto fresco Saagar Shaikh nei panni del fratello maggiore Aamir, Mohan Kapur (la serie Disney Plus Hotstar “Crime Next Door”) e Zenobia Shroff (“The Big Sick”) nei panni dei suoi genitori Muneeba e Yusuf, Matt Lintz (“The Walking) Dead”) nei panni del suo migliore amico Bruno e Aramis Knight (“Into the Badlands”) nei panni del vigilante noto come Red Dagger.

Ambientato in “Blinding Lights” di The Weeknd, il trailer inizia con Kamala nell’ufficio del consulente di orientamento del liceo, mentre sullo schermo compaiono scarabocchi di fumetti, cuori e corna da diavolo.

Kamala è etichettata come la tipica nerd dei supereroi che sogna ad occhi aperti, ma a un certo punto ottiene strani poteri cosmici, come la capacità di lanciare esplosioni di energia e creare trampolini luminosi per camminare nell’aria. Più avanti nel trailer, ottiene un costume rosso e blu fedele ai fumetti e lancia alcuni pugni cosmici con un pugno gigante e luminoso.

Bisha K. Ali (Quattro matrimoni e un funerale di Hulu) è produttore esecutivo e sceneggiatore capo, e la prima stagione di sei episodi è stata diretta da Sharmeen Obaid-Chinoy (il regista premio Oscar dei cortometraggi documentari “Saving Face” e “A Girl in the River: The Price of Forgiveness”), Meera Menon (“For All Mankind”), e Adil El Arbi e Bilall Fallah (“Bad Boys for Live”).

La Marvel ha inizialmente annunciato “Ms. Marvel” sarebbe stato presentato in anteprima alla fine del 2021, ma dopo che la pandemia ha inondato il calendario con  altri nove film e serie nel Marvel Cinematic Universe, lo studio ha spostato la serie nell’estate del 2022. Ciò pone anche lo spettacolo più vicino al ” The Marvels “, il film sequel del debutto nel febbraio 2023 di “Captain Marvel”, che vedrà Vellani al fianco di Carol Danvers di Brie Larson e Monica Rambeau di Teyonah Parris (da “WandaVision”).

Ecco il link al trailer originale

Sergio Giuffrida
+ posts

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW. Dai primi anni Novanta al novembre 2021 è stato segretario del SNCCI Gruppo Lombardo. Attualmente è nel board di direzione con Luigi Bona della Fondazione Franco Fossati e del WOW museo del fumetto, dell'illustrazione e del cinema d'animazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner