Seleziona Pagina

LO SPETTACOLO DELLA VITA – CENTO PAROLE

LO SPETTACOLO DELLA VITA – CENTO PAROLE
Oggi un drabble di genere fantascientifico scritto da Franco Argento, che già si era cimentato in una precedente performance, con “Il Giudizio“. Può succedere che l’amore sia fonte di orrore. Vediamo perché…

T.C.B.

 

Lo spettacolo della vita, di Franco Argento

Medici e ostetriche in camice bianco e mascherina si affaccendavano attorno a lei, in sala parto l’atmosfera era elettrica. La donna distesa sul letto da travaglio inspirava ed espirava con forza, obbedendo agli ordini che le venivano impartiti dal personale sanitario.
La sofferenza era tremenda.
“Forza, Laila, spingi che ci siamo quasi… spingi!”
Laila spinse, mordendosi le labbra per il dolore.
“Dai, ancora uno sforzo… vedo la testa…” continuava a incitarla l’ostetrica; quindi urlò: “Oh, mio Dio! Ma cosa sono quelli?!”
Laila li vide: otto bellissimi tentacoli grigi. Li vide e svenne.
Galeotto fu quel fine settimana sulle Lune Esterne.

 

Questo racconto è World © di Franco Argento. All rights reserved.

 

(Partecipa alla rubrica Drabble!
Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto di cento parole)

 

Nell’immagine, una raffigurazione di Gorgone

 

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner