Seleziona Pagina

È MORTO LEONARD GOLDBERG, UN GIGANTE DEL CINEMA E DELLA TELEVISIONE

È MORTO LEONARD GOLDBERG, UN GIGANTE DEL CINEMA E DELLA TELEVISIONE

Leonard Goldberg, uno dei più prolifici produttore e dirigenti televisivi che ha supervisionato film e serie TV che hanno affascinato gli spettatori in due secoli diversi, è morto al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, circondato dalla sua famiglia mercoledì a causa delle lesioni subite durante una caduta. Aveva 85 anni.

Leonard Goldberg

Goldberg aveva recentemente lavorato come produttore esecutivo della popolare serie drammatica della CBS “Blue Bloods”, che è alla sua decima stagione.

In precedenza è stato il presidente della 20th Century Fox, sotto la cui guida lo studio ha prodotto film di successo come “Broadcast News”, “Die Hard”, “Wall Street”, “Big” e “Working Girl”.

Leonard Goldberg

È stato anche produttore esecutivo di un notevole numero di film, tra cui “War Games”, “Charlie’s Angels” e “Sleeping With the Enemy”.

In precedenza è stato a capo della programmazione presso la ABC, durante la quale ha contribuito a creare il formato dei film per la tv.

Spettacoli di successo come “Mod Squad”, “That Girl” e “Marcus Welby, M.D.” sono arrivati ​​tutti durante la sua permanenza in rete.

Come partner di produzione di Aaron Spelling, Goldberg ha lavorato a spettacoli di successo come “Charlie’s Angels”, “Hart to Hart”, “Starsky & Hutch”, “Fantasy Island” e “SWAT”. Ha prodotto film televisivi famosi come “The Boy in the Plastic Bubble”, “Something About Amelia” e “Alex: The Life of the Child”.

Goldberg ha iniziato la sua carriera televisiva con il dipartimento di ricerca della ABC. Passò alla NBC un anno dopo, passando alla posizione di supervisore di progetti speciali. Si è poi unito a Batten, Barton, Durstine Osborne Advertising, ma è tornato alla ABC come direttore dello sviluppo programmi di New York prima di ricoprire il ruolo di vice presidente della programmazione diurna. Il suo tempo in quel ruolo comprendeva l’introduzione di spettacoli come “The Dating Game”, “The Newlywed Game” e “Dark Shadows”. Successivamente è diventato capo della programmazione ABC, ruolo che ha ricoperto per tre anni.

Dopo aver lasciato la ABC, Goldberg è passato a Screen Gems (ora Columbia Pictures Television) come vice presidente della produzione. È stato in questo ruolo che ha diretto il classico film TV “Brian’s Song”, con Screen Gems e ha anche prodotto “The Partridge Family”.

Gli sopravvivono sua moglie Wendy Howard Goldberg, i figli Amanda Goldberg Raskind, i figli Richard Mirisch e John Mirisch, insieme ai loro coniugi e ai suoi cinque nipoti.

Molte figure di primo piano dell’industria dell’intrattenimento hanno offerto tributi a Goldberg, poiché aveva lavorato con alcuni dei più grandi nomi del settore durante la sua lunga e illustre carriera.

Leonard Goldberg aveva quella qualità unica di far sentire chiunque a proprio agio e speciale in sua presenza“, ha detto Samuel L. Jackson. “Mia moglie, mia figlia e io siamo grati per la gioia della nostra amicizia, ci mancherà moltissimo!

Leonard era un gigante il cui talento, grazia, saggezza e forza di carattere sono il modello per una vita ben vissuta“, ha detto il giudice Judy Sheindlin. “Ha combattuto così duramente per stare da questa parte del paradiso. Mi mancherà come persona e per i suoi buoni consigli. “

Ho incontrato Len 40 anni fa in uno show chiamato” Charlies Angels “, ha detto Jaclyn Smith. “È stato una parte importante degli anni più ricchi della mia carriera. Fu questa storia condivisa che divenne una meravigliosa amicizia. Ho il massimo rispetto per lui non solo professionalmente ma soprattutto come un amorevole padre di famiglia. Len, ora sei veramente circondato dagli angeli. ”

Leonard era il tipo di dirigente e produttore che semplicemente non esiste più”, ha dichiarato Scott Rudin. “Era una tantum. Non ci sarà – ripeto non ci sarà – mai più una carriera come la sua. Ha inventato più cose di quante si possano contare. Ed era un capo brillante, eccitante, stimolante, esigente, straordinariamente potente e profondamente stimolante. Ho imparato da lui più di quanto mi sentivo di ammettere. Gli devo gran parte della mia fortuna. “

Leonard è stata una delle persone più belle che abbia mai conosciuto”, ha detto Sherry Lansing. “Era molto intelligente e aveva un grande senso dell’umorismo. Soprattutto, è stato gentile con tutti coloro che incontrava […] che lo hanno ammirato e amato. I suoi film e le sue serie televisive vivranno per sempre. Era un individuo unico, che ha avuto  grande successo, mantenendo sempre una vita equilibrata… Ha fatto un matrimonio straordinario, ha avuto figli e nipoti meravigliosi. Un grande amico e mi mancherà per il resto della mia vita. “

Leonard Goldberg è stato mio amico per quasi 50 anni … è stato un pioniere nelle trasmissioni … … era talentuoso, creativo, creativo, caloroso e devoto alla sua famiglia”, ha detto David Geffen. “Molti, per suo interessamento, hanno avuto il loro primo lavoro in TV. Ricordo Barry Diller e Michael Eisner. Mi mancherà moltissimo

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner