Seleziona Pagina

GALAXY, LE COPERTINE DI GUIDO CREPAX – FANTAIMMAGINE

GALAXY, LE COPERTINE DI GUIDO CREPAX – FANTAIMMAGINE
Fantaimmagine è una rubrica di grafica fantastica. Vuoi partecipare? Leggi in fondo alla pagina. (Aggiornamento in data 23 giugno c.a.: nuovo testo con articolo modificato, aggiornato e aumentato qui)

t.c.b.

 

La famosa rivista di letteratura fantascientifica Galaxy, fondata da Riccardo Valente per i tipi di Editrice Due Mondi (i primi 10 numeri), poi passata all’editore La Tribuna, fu una versione italiana della rivista statunitense Galaxy Science Fiction di cui erano stati comprati i diritti alla pubblicazione. In Italia uscì mensilmente dal giugno 1958 al maggio 1964 per un totale di 72 numeri.

Galaxy Anno II-N. 4, aprile 1959

Galaxy Anno II-N. 4, aprile 1959. Copertina di Guido Crepax

2 – Galaxy Anno II-N. 5

Sulle sue pagine passarono i migliori racconti dell’epoca, conteneva inoltre una rubrica scientifica che nell’edizione italiana era sparita dopo qualche numero.
Ritenendo che la veste grafica statunitense a cui si erano attenute le prime dieci uscite italiane non fosse di grande richiamo (il posizionamento in edicola non aiutava), l’editore entrante, cioè La Tribuna, dall’undicesimo numero decise di valersi dell’attraente opera grafica di Guido Crepax.
L’artista ne disegnò le copertine dal 1959 con il numero  di aprile, al 1960 con il numero di novembre, per 14 copertine complessive, tutte pubblicate in questa sede.

Galaxy Anno II-N. 6, giugno 1959

Anno II-N. 6, giugno 1959

Anno II-N. 7, luglio 1959

Galaxy Anno II-N. 8, agosto 1959

Anno II-N. 8, agosto 1959

Tutti conoscono l’immaginario di Guido Crepax (1933-2003), un’eccellenza artistica che spaziò dalla grafica pubblicitaria all’illustrazione, dalla progettazione di giochi per arrivare in seguito al fumetto creando personaggi originali e indimenticabili (come l’affascinante Valentina) o rivisitando graficamente capolavori letterari, con una considerevole produzione che attraversò i confini nazionali.

Anno II-N. 9, settembre 1959

Qui c’è un intervallo di due copertine estranee all’opera di Crepax, che riprende a illustrare col numero seguente.

Anno II-N. 12, dicembre 1959

Anno III-N. 1, gennaio 1960

Galaxy Anno III-N. 2, febbraio 1960

Anno III-N. 2, febbraio 1960

Di queste copertine che lui realizzò per Galaxy non esiste in Rete una vera rassegna con immagini in buona risoluzione, per cui in qualche caso dovremo accontentarci di quello che ho trovato, ma confido nella buona volontà dei lettori per inviarmi, qualora ne fossero in possesso, belle immagini da sostituire con quelle che purtroppo non riescono a esaltare la maestria di Crepax.
Buona visione!

Anno III-N. 3, marzo 1960

Qui un altro intervallo con due copertine estranee a Crepax, che riprende a illustrare col seguente numero.

Anno III-N. 6, giugno 1960

Galaxy Anno III-N. 7-8, luglio/agosto 1960

Anno III-N. 7-8, luglio/agosto 1960

Del numero 9 sono riuscita a trovare il bozzetto originale.

Galaxy Anno III-N. 9-10, settembre/ottobre 1960

Anno III-N. 9-10, settembre/ottobre 1960

Le Valchirie dello spazio, inchiostro e acquerello, cm. 24×32, bozzetto preparatorio per Galaxy Anno III-N. 9-10

Anno III-N. 11, novembre 1960

 

Grazie a Pier Filippo Idda per averci fatto avere una copertina sconosciuta alle bibliografie.
Si tratta di una raccolta dei primi due numeri di Galaxy, pubblicata da Editrice Due Mondi. Non reca data. Pier Filippo Idda riferisce che “sulla costola del volume è descritta come ristampa dei N. 1 e 2 (Raccolta di Fantascienza) , ma evidentemente è un ricopertinato. In seconda e in terza di copertina sono elencati i romanzi e i racconti pubblicati nei primi sette numeri. La casa editrice di riferimento a cui inviare richieste di abbonamento e/o arretrati è quella originale, la Due Mondi di Milano, perciò è probabile che Crepax sia stato ingaggiato originariamente proprio da questa e poi passato a La Tribuna.”.

Guido Crepax per Galaxy, raccolta dei primi due numeri

 

Ringraziamo anche il Custode di Fantabancarella per la copertina di Galaxy Anno II-N. 5.

 

Partecipa a Fantaimmagine! Spedisci alla mail writeclub@altrimondi.org un breve testo illustrativo di un artista che abbia rappresentato il fantastico e allega qualche immagine in buona risoluzione corredata di didascalia.
Per il carattere breve della rubrica, consiglio la scelta di un argomento specifico.


																	

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

3 Commenti

  1. Sergio Giuffrida

    Veramente un bellissimo approfondimento. Aggiungo alla notazione che la Fondazione Rossellini nella sua meritoria opera di riscoperta dell’arte povera sta studiando il progetto (se si mettono d’accordo con gli eredi Crepax) di uno dei loro preziosi e accuratissimi volumi…

  2. Avatar

    Grazie, Sergio.
    Mi auguro che il progetto vada a buon fine.

  3. Avatar

    Non sapevo che fosse così–interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *