Seleziona Pagina

RENDEZ-VOUS – CENTO PAROLE

RENDEZ-VOUS – CENTO PAROLE
Drabble fantascientico, a questo giro di Cento parole, uscito dalla penna di Paolo Marongiu, che avevamo già letto nelle ministorie Vizio di forma e Mare d’autunno.

In seguito a una grande scoperta, i terrestri partono per un appuntamento epocale…

t.c.b.

 

Rendez-vous, di Paolo Marongiu

 

Esseri del tutto simili a noi, per anatomia e psicologia.
Alla scoperta straordinaria seguirono reciproci scambi di informazioni, inviate a velocità superluminale grazie al convertitore di tachioni.
Infine si organizzò il viaggio per incontrare i nostri cugini lontani.
Io fui scelto come comandante dell’equipaggio. Il rendez-vous era previsto a metà strada tra le rispettive galassie. Una stretta di mano terrestre e una carezza aliena avrebbero suggellato una alleanza epocale. Ma, quando l’extraterrestre mi porse la mano sinistra, sobbalzai.
Le nostre civiltà, di materia e antimateria, non potevano che guardarsi da lontano per non annichilirsi in un abbraccio esplosivo.

 

Questo racconto è World © di Paolo Marongiu. All rights reserved.

 

(Partecipa alla rubrica Drabble!
Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto di cento parole)

 

Nell’immagine, costruzione di un toro di Stanford, Illustrazione di Don Davis via commons

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner