Seleziona Pagina

AGIRE IN TEMPO DI CRISI – CENTO PAROLE

AGIRE IN TEMPO DI CRISI – CENTO PAROLE
Nuovo numero di Cento parole e nuovo autore.

Giorgio Bellini è nato nel 1965, “l’anno della prima passeggiata umana nello spazio” mi dice, “ma anche quello di Terrore nello spazio di Mario Bava”. È un fisico, lettore compulsivo di fantascienza, più volte posto davanti all’ultimatum “o me o i tuoi libri”. Ama i gatti, ballare la salsa, la subacquea, l’operetta e molti film, tra i quali Rollerball, quello “vero”, del 1975, e Vite vendute (1953). Per denaro fa cose orribili, tipo andare tutti i giorni a lavorare.

La sua storia di oggi è fantascientifica. Poco fanta-, visti i tempi…

t.c.b.

 

 

Agire in tempi di crisi, di Giorgio Bellini

 

Lo aveva urlato invano: agire alle prime avvisaglie della crisi sarebbe stato appena sufficiente!

Invece, il 3 gennaio 2063, e nonostante gli sforzi di tutta una vita per trovare un’altra soluzione, il Segretario Generale dell’ONU sospirò, e appose la firma biometrica al documento sul suo desktop virtuale, autorizzando le truppe delle Nazioni Unite a sterminare nove miliardi di persone, grazie ai nuovi drastici poteri che i governi della Terra avevano conferito all’organizzazione per arginare migrazioni di massa e rivolte, razionare acqua, cibo e risorse, e assicurarne la distribuzione a tutti.
Aveva cancellato il futuro di due terzi dell’umanità.

 

Questo racconto è World © di Giorgio Bellini. All rights reserved.

 

(Segui questo link e spedisci un tuo breve racconto fantastico di cento parole)

 

AGIRE IN TEMPO DI CRISI - CENTO PAROLE, di GIORGIO BELLINI

Nell’immagine, una tavola del disegnatore polacco Pawel Kuczynski

L'Autore

Tea C. Blanc

È comasca. Vive un po' a Como, un po' in Svizzera. Collabora ad alcune riviste, fra cui "Giornale Pop", webzine diretta da Sauro Pennacchioli, e "Andromeda - rivista di fantascienza", diretta da Alessandro Iascy. Ha pubblicato un racconto di genere fantastico con Edizioni Dell’Angelo e il romanzo dagli spunti fantascientifici “Mondotempo” (Watson Edizioni, collana Andromeda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *