Seleziona Pagina

HANDMAID’S TALE RINNOVATA PER UNA QUARTA STAGIONE

HANDMAID’S TALE RINNOVATA PER UNA QUARTA STAGIONE

Sarà per la tematica, sarà per la solida struttura narrativa o anche per l’eccellenza della cifra tecnica e artistica, quello che è certo è che mentre non è ancora finita la programmazione della terza stagione, la casa di produzione Hulu ha rinnovato per una quarta stagione la fortuna serie televisiva Handmaid’s Tale. Tratta dal romanzo di Margaret Atwood Il racconto dell’ancella, è diventata uno degli spettacoli più visti sul servizio di streaming.

La serie ha raccolto veri premi Emmy nella sua stagione di apertura. Tra questi quello per le serie drammatiche, per l’attrice protagonista (Elisabeth Moss) e per l’attrice non protagonista (Ann Dowd). Alla cerimonia dell’anno scorso, la serie è tornata a casa con altri tre Emmy. Un trio di episodi della stagione due sono eleggibili agli Emmy di quest’anno e hanno ottenuto nomination in dieci diverse categorie, mentre l’intera stagione 3 gareggerà all’edizione 2020.

La serie, prodotta da MGM Television, segue la storia della vita nella distopia di Gilead, una società totalitaria in un territorio che un tempo faceva parte degli Stati Uniti. A causa dell’infertilità e del decremento nelle nascite, le donne fertili, ribattezzate Ancelle, sono assegnate come proprietà alle famiglie che guidano la nuova società dove subiscono stupri rituali da parte del proprio padrone con lo scopo di dargli dei figli. Oltre alle ancelle, gran parte della società è raggruppata in precise classi sociali. Le donne sono divise in gruppi contraddistinti da abiti di un colore specifico. Le Ancelle sono vestite di rosso, le Marta di grigio chiaro, le Mogli in varie tonalità di blu e il resto della popolazione di grigio. Le Mogli gestiscono la casa, aiutate dalle Marta che fungono da domestiche, mentre le Ancelle sono istruite da donne chiamate Zie, vestite in abiti color marrone scuro. Fuori casta, adibite al ruolo di prostitute, ci sono poi donne troppo indipendenti che ricoprivano ruoli di potere nella società pre-catastrofe…

Accanto alla Moss troviamo Joseph Fiennes, Yvonne Strahovski, Alexis Bledel, Madeline Brewer, Ann Dowd, O.T. Fagbenle, Max Minghella e Samira Wiley.

Lo show è prodotto da Miller, Warren Littlefield, Daniel Wilson, Fran Sears, Ilene Chaiken, Eric Tuchman, John Weber, Sheila Hockin, Frank Siracusa e dalla stessa Moss.

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW con Franco Fossati e Luigi Bona. Dall'inizio degli anni Novanta è segretario del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), Gruppo Lombardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *