Il celebre classico gotico-fantastico di Tim Burton del 1988 è stato adattato per il palcoscenico su commissione della Warner Bros. Theatre Ventures in un musical provocatorio, crudo e anticonformista che se da un lato si distacca spesso dalla storia originale dall’altro fonde (in modo riuscito secondo le prime critiche ufficiali) un melange di diversi stili musicali death metal, folk, swing and Jamaican ska. Il progetto del costo di 21 milioni di dollari ha richiesto un lavorazione di otto anni e un numeroso cast artistico e tecnico: gli interpreti, Alex Brightman, Sophia Anne Caruso (splen dida ed efficace nel ruolo che al cinema fu di Winona Raider), Kerry Butler, Rob McClure, Adam Dannheisser, Leslie Kritzer, Jill Abramovitz, Danny Rutigliano e Kelvin Moon Loh; il regista Alex Timbers, il coreografo Connor Gallegher, lo scenografo David Korins, il costumista William Ivey Long, il creatore dei pupazzi Michael Curry, gli effetti speciali di Jeremy Chernick e la produttrice Jenny Gersten. La piece che dura circa due ore e mezzo ha debuttato il 4 novembre per la prewiew presso il National Theater di Washington, D.C. (1,169 poltrone con un prezzo medio di c.a. $100) prima del suo arrivo a Broadway il prossimo marzo.