Seleziona Pagina

Netflix con 1-2-3 rinnova la fantascientifica To the Lake

Netflix con 1-2-3 rinnova la fantascientifica To the Lake

Attualmente è stato annunciato il rinnovo per una seconda stagione della serie ‘To the Lake’, una rappresentazione oscura di un mondo affetto da un misterioso virus, che ha guadagnato popolarità in tutto il mondo su Netflix , la produzione 1-2-3 con sede a Mosca è appena iniziata.

Inoltre Variety  ha scoperto che anche la seconda stagione di “Call Center” è in fase di sviluppo attivo insieme con “Dreams of Alice”, una serie di otto episodi scelta per la Berlinale Series Market Selects.

Stesso discorso per il dramma di sopravvivenza “The Big Game“, su un reality show andato storto, anch’esso attualmente in lavorazione.

Siamo stati felici di vedere che in tantissimi paesi molti hanno guardato ‘To the Lake‘ che è arrivato tra i primi 10 in oltre 70 territori“, afferma Evgeniy Nikishov, produttore generale del canale TV-3, che guida l’azienda insieme a Valeriy Fedorovic. “Ha ricevuto una marea di post e commenti dei fan sui social media, e-mail alla nostra azienda e direttamente agli attori dello spettacolo“.

Tra i commenti ce ne era uno di Stephen King, che la ha definita su Twitter una ‘serie russa dannatamente buona’.

È stato il miglior feedback e ispirazione possibile per il team dietro la serie. Non c’è dubbio che questa esperienza ha ridefinito la nostra posizione di produttori sull’orizzonte internazionale. Inutile dire che siamo aperti a ulteriori collaborazioni“, aggiunge Nikishov.

La seconda stagione dello show, le cui riprese sono iniziate ad aprile, sarà diretta da Dmitry Tyurin.

Netflix: To the Lake

La compagnia tornerà su Netflix anche con “Anna K“, una rivisitazione contemporanea del romanzo classico di Lev Tolstoj ‘Anna Karenina’, con Svetlana Khodchenkova, che presto andrà a Cannes con “House Arrest” di Alexey German Jr. Co- prodotto con Droog Drooga, segnerà la prima serie drammatica russa originale di Netflix.

Ma prima, i partecipanti al Key Buyers Event potranno dare una sbirciatina a “Insomnia,” storia incentrata su uno psichiatra e ipnotizzatore di successo che, ironia della sorte, è tormentato dai suoi stessi incubi e dal dolore in seguito alla tragica morte della moglie.

È stato originariamente creato per una vasta gamma di persone unite dal loro amore per i misteri, desiderose di guardare oltre i confini della realtà per scoprire quanto c’è davvero da esplorare là dentro“, afferma Nikishov.

Il nostro pubblico di riferimento esamina il mondo con una mente aperta e apprezza le buone storie per la loro capacità di sorprendere e fornire un’esperienza emotiva unica. La nostra ‘comfort’ zone è il dramma, il crimine, il mistero e la fantascienza. Notiamo una forte domanda per queste categorie”.

La società è stata fondata nel 2018.

Uno dei principali obiettivi strategici della nostra azienda è essere presenti sul mercato internazionale, in partnership con aziende e talenti che la pensano come noi e si sforzano di fare qualcosa di fondamentalmente nuovo, abbattendo anche barriere e stereotipi. Pensiamo a questi alleati come alle persone che condividono il nostro DNA“, aggiunge Valeriy Fedorovich, CEO del canale TV-3.

Secondo me, il segreto del successo è semplice e non importa se rilasci [i tuoi contenuti] al pubblico locale o internazionale. Realizziamo film e programmi TV che guarderemmo noi stessi e che personalmente ci piacciono“, afferma.

Si può cercare di adattarsi ai gusti e alle richieste del pubblico, ma la verità è che i progetti onesti, intransigenti e affascinanti troveranno sempre la loro strada per lo spettatore. Ogni membro del nostro team ha riversato il proprio cuore e la propria anima e ha lasciato un pezzo di sé, nel proprio lavoro“.

 

L'Autore

Sergio Giuffrida

Classe 1957, genovese di nascita, catanese d'origine e milanese d'adozione. Collabora alla nascita della fanzine critica universitaria 'Alternativa' di Giuseppe Caimmi, e successivamente alla rivista WOW. Dai primi anni Novanta al novembre 2021 è stato segretario del SNCCI Gruppo Lombardo. Attualmente è nel board di direzione con Luigi Bona della Fondazione Franco Fossati e del WOW museo del fumetto, dell'illustrazione e del cinema d'animazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la NewsLetter

Scrivi la tua email:

Prodotto da FeedBurner