…o meglio lunga vita e prosperità, ma se lo preferite Kaatu Barada Nikto. Questa vuole essere una rivista online diversa dalle altre. È vero: si occuperà di fantascienza in ogni sua forma ma non solo. Ospiterà anche l’horror e il fantasy e, in più, per conoscere meglio l’universo che ci circonda e i nostri problemi di sopravvivenza, ospiterà anche l’astronomia e i suoi reali mondi fantastici, l’astronautica e le grandi imprese dell’uomo e, in ultimo, si occuperà della Terra, del suo posto nell’universo, del suo stato di salute e del suo domani, quale esso sarà.

È dedicata ai tanti amici scomparsi: primo fra tutti: Giovanni Bartolucci, morto, anzi ucciso dalla mano che lo ha generato, una persona splendida, appassionata di cinema e collezionista, semplice e sincera come ce ne sono poche. Il suo unico articolo rimarrà con noi per ricordarlo sempre ma, insieme a lui, altri amici che con i loro sforzi e i loro scritti hanno vissuto e creato la fantascienza in Italia: Vittorio Curtoni, Riccardo Valla, Eugenio Marchi, Ernesto Vegetti… ho nominato solo quelli che mi erano più vicini ma unisco tutti gli altri in un abbraccio che vale un infinito perché senza di loro noi non saremmo qui.

Questa è una collana di mondi: un modo infinito per poter parlare delle nostre passioni infinite e, in ogni momento, potete salire su questa nave spaziale fantastica che nasce dai nostri desideri, dalle nostre paure e dai nostri sogni.

Non c’è limite alla fantasia come, purtroppo, anche alla stupidità umana.

Okay, andiamo e che la Forza (e magari lo Sforzo) sia sempre con voi.

Giovanni Mongini